Sostieni l'attività dell'Associazione MeteoNetwork ONLUS destinando il 5x1000 della dichiarazione dei redditi! Codice fiscale: 03968320964

Forum MeteoNetwork

Subscribe to feed Forum MeteoNetwork Forum MeteoNetwork
Aggiornato: 1 ora 1 min fa

Primavera 2012 in Italia: molto calda all'inizio, poi un diminuendo di caldo

Gio, 28/07/2016 - 22:56
La primavera 2012 in Italia risulta essere una primavera abbastanza calda, con un'anomalia positiva di +1,4° sul quadro Italia.
Il mese più caldo è risultato essere marzo, con anomalie positive praticamente da record al Nord. Infatti, in Piemonte è risultato essere il mese di marzo più caldo di sempre, totalizzando un +4° d'anomalia positiva, scavalcando il precedente record del 1994. Mese molto caldo ma non record al Sud, dove le anomalie si aggirano attorno ai 2 gradi d'anomalia positiva o anche qualcosa in meno. Soprattutto gli ultimi giorni sono stati molto caldi Tuttavia mese molto secco quasi ovunque, eccezion fatta per l'estremo Sud e Sicilia.
Aprile invece, finalmente, pone fine al lungo periodo secco che aveva attanagliato il NW e Alpi da agosto 2011. Mese termicamente non particolarmente fresco (chiude un po' sopramedia ovunque, in media o anche leggermente solo al NW), ma piove diffusamente da nord a sud. Solo alla fine del mese c'è una pausa anticiclonica, il resto del mese è stato caratterizzato da piogge frequenti.
Maggio molto dinamico, rimonte anticloniche (8-12 maggio) si alternano a discese fredde (metà-fine seconda decade) a perturbazioni atlantiche (primi giorni del mese).
Mese che, termicamente, chiude un po' sopramedia al Nord, leggermente sotto al Sud.

Ecco alcune immagini:
Sesta primavera più calda di sempre in Piemonte (ma allora si posizionò in quarta, anomalia di +1,8°):


Anomalie di GPT a 500mb in Europa e in Italia:

Anteprime Allegate      

E il Mediterraneo centro-occidentale??

Mar, 26/07/2016 - 16:31
C'è un qualcosa che non riesco a capire... Il luglio che sta volgendo al termine finora non si sta di certo mostrando fresco, ma com'è possibile che le acque del Mediterraneo centro-occidentale risultino più fredde della norma?? :uh;:uh;



Sul Tirreno centrale le acque risultano addirittura di 1 grado più freddo del normale!


Con questo mi chiedo: qualcuno sa come è possibile che le acque appena citate risultino più fredde del normale? Vi ringrazio per le risposte. :ciao: Anteprime Allegate  

Luglio 2010

Mar, 26/07/2016 - 01:20
Il mese di luglio 2010 risulta essere uno dei mesi di luglio più caldi a livello nazionale.
Nel mese non ci fu nessun'ondata di caldo record (l'unico record di caldo ci fu a Genova, mi pare, non vorrei sbagliarmi), ma ci furono giornate afose costanti con 3-5 gradi sopramedia. L'anticiclone africano ci tenne compagnia fino al 22-23, quando correnti più fresche da nord irruppero, portando la fine del caldo e un fine mese più fresco. Il mese risulta essere più caldo soprattutto al NW, meno ma sempre più caldo del normale al Sud e Sicilia.

Il mese con l'escursione termica mensile più ampia?

Dom, 24/07/2016 - 23:13
Qui nella mia regione risulta essere il febbraio 2012. In particolar modo, la mia città, Carmagnola, che è passata da un valore degno della Russia di -21,9 di minima il 7 febbraio 2012 a una massima tardo-primaverile +22,0 registrata il 29 febbraio 2012, per una escursione termica mensile di 43,9 gradi!!! ;eek:;eek:
Il dato però più sorprendente lo fa la cittadina torinese di Candiolo, che passa addirittura da -23,9 gradi di minima (il valore in assoluto PIU' BASSO registrato durante quell'ondata di gelo in Piemonte) a una massima di ben +24,9 sempre l'ultimo giorno del mese, con un'escursione termica mensile di ben 48,8 gradi!!!! ;eek:;eek:;m;;90:;97:;v:

Previsione meteo 24 Luglio Italia (occhio alla Sardegna) + proseguo ultima parte Luglio....

Dom, 24/07/2016 - 02:44
Previsione meteo 24 Luglio Italia (occhio alla Sardegna)
Il passaggio di una goccia fredda sulla nostra penisola che dalla Sardegna attraversando il medio Tirreno per spingersi fino sul centro e sud porterà instabilità e anche forti temporali.
In Toscana i fenomeni più forti sono attesi nelle province di MS, LU, PI, PT, PO e valdarno inferiore, poi LI, GR e SI ma sopratutto sui rilievi parlando del meridione, mentre sul centro-nord anche nelle zone di pianura.
Fenomeni previsti anche su FI e AR ma meno rilevanti secondo me.
__________________________________________
Sardegna (previsti forti temporali):

Sul resto della penisola forti temporali in Sardegna, qui potrebbero vedere il passare il minimo pressorio sull'Isola dal mare verso l'interno, al momento lo stesso, anzi poco fa ha mostrato pure un occhio, potremo classificarlo come depressione tropicale, ne ho parlato con Daniele Bianchino.
Attenzione sopratutto nella parte settentrionale, centrale ma anche altrove.
Temporali intensi anche sull'Appennino centro-meridionale italiano, occhio ad interno Lazio, Campania, Abruzzo, Molise e Basilicata.
Fenomeni anche in Liguria, Emilia Romagna Occidentale e N Italia sopratutto Alpi.
Insomma una bella Domenica instabile.
Previsione basata sugli ultimi aggiornamenti dei wrf.




ps: Date sempre il giusto valore a questo tipo di previsioni meteo e prendetele solo come indicative.


Fabrizio Reali

Questo simpatico minimo...

Sab, 23/07/2016 - 19:25
non avrà voglia mica di trasformarsi in altro? ;/:

Domanda a quelli del Sud: l'autunno 2014 è stato l'autunno più caldo di tutti?

Sab, 23/07/2016 - 19:12
Come da titolo.
E se sì, qual'era l'autunno più caldo prima del 2014?

P.S. Ovviamente intendo per il Sud.

Assalto al record mondiale di caldo

Ven, 22/07/2016 - 12:50
Ieri Mitribah (Kuwait) ha registrato +54,0 °C, nuovo record assoluto asiatico di caldo che ha eguagliato il valore registrato a Furnace Creek (Death Valley, USA) il 30 giugno 2013 con lettura di 129,2 °F.

Tra oggi e domani i modelli previsionali non escludono la possibilità che i valore registrato ieri possa essere superato in Kuwait o in Iraq.

Maaa in Francia?

Mar, 19/07/2016 - 17:59
oltre ai guai socio-politici si beccano anche una ondata di caldo degna del nordafrica: diffusi 37-38°C su aree centroccidentali (bordeaux max ufficiosa 38 °C). sulla rete amatoriale ho visto anche qualche over 40 °C ;sk:

fore- and nowcasting 23-24 luglio 2016

Mar, 19/07/2016 - 17:42
apro qui la discussione sul probabile ritorno dell'instabilità al nord e al centro durante il prossimo weekend

ecco il modello GFS (tratte da meteociel.fr) per sabato e domenica, che indica l'altezza del livello di vorticità potenziale 1.5 PVU





da notare le infiltrazioni di aria secca stratosferica al nord (sabato) e al centro (domenica), che dovrebbero aumentare parecchio l'instabilità dell'aria Anteprime Allegate    

17 Luglio 2016 Neve sul Gran Sasso d'Italia

Lun, 18/07/2016 - 13:24
Ecco le foto che mi ha inviato l'amico Daniele Fabrizi su FB.











Da un altro utente mi è stato detto che è nevicato pure sulle cime della Majella.

L'inverno 2007/2008

Sab, 16/07/2016 - 08:43
Ecco la stagione mite che ha interessato l'Italia successiva al mitissimo 2006/2007.
A dir la verità, non è stata una stagione con grandi anomalie positive a livello Italia (tant'è che al Sud gli scarti positivi sono stati minimi, addirittura in media in Sicilia), ma è stata una stagione mitissima a livello Europa. In Finlandia, l'inverno 2007/2008 è stato il più mite di sempre, superando il suo precedente record del 1924/1925.
Ma ritorniamo in campo italico. L'inverno parte pure bene, soprattutto al Sud, registrando una lieve anomalia negativa in campo nazionale. Occasione nevosa storica per i pugliesi il 17/12/2007. Tuttavia mese piuttosto secco. Ma gennaio è atlantico DOC nella prima metà, cioè mite ma piuttosto piovoso e, finalmente, arriva la neve per le Alpi. Seconda metà invece anticiclonica e quindi mite e secca, con foehnata di tutto rispetto il 28/1/2008. Febbraio ha anomalie positive un po' più contenute rispetto a gennaio, ma è stato un mese molto secco ovunque.
Inverno che, tra l'altro ha giocato a sfavore del N, soprattutto NW, ecco qua come è stato l'inverno a Torino Caselle:
-dicembre 2007: +0,6 dalla 1971/00 ma con 0 (!) mm;
-gennaio 2008: +2,1 dalla 1971/00 con 52,3 mm (+9% della norma) e con la neve nei giorni 2-4 e 12;
-febbraio 2008: +1,4 dalla 1971/00 con solo 3 mm (caduti nel passaggio perturbato del 3-4, -94% dalla norma)
-inverno 2007/2008: +1,4 dalla 1971/00 con solo 55,3 mm (-61% dalla norma)
Nivometricamente un disastro in pianura, già meglio in quota grazie alla prima metà di gennaio piovosa. Sempre a Caselle neve che si è limitata al 2-4 gennaio e qualcosa anche il 12. Pioggia mista a neve anche il 3-4 febbraio, ma stavolta senza accumulo.

Metodo per interpolazione piogge giornaliere

Ven, 15/07/2016 - 15:04
Salve a tutti!
vi presento la mia situazione e quindi il mio quesito.
Io ho 70 stazioni pluviometriche (distibuite in modo abbastanza uniforme su tutta la regione basilicata) che mi forniscono il valore delle piogge cumulate nelle 24 ore precedenti.
Da questi valore devo tirar fuori una mappa interpolando i diversi valori così da avere una stima su tutta la regione e quindi anche sulle aree non coperte da .
Per fare l'interpolazione utilizzo il software qgis ed uno dei suoi algoritmi che mi permette di interpolare con il metodo IDW.
Siccome non sono un esperto di queste tematiche, volevo chiedere a voi se la tecnica di interpolazione è giusta oppure mi devo avvalare di un'altra.
Vi ringrazio in antico per le risposte.
Saluti

Campania (e regioni limitrofe): 15 Luglio "anomalo" in corso

Ven, 15/07/2016 - 11:51
non trovandomi a casa riesco a scrivere da qui tramite cronaca telefonica e visionando i dati delle stazioni: piove da circa due ore su Napoli con la temperatura che è precipitata fino a +14 gradi a casa mia (record per il terzo millennio da me per Luglio) ma in tutta la città le temperature risultano basse, comprese fra +13 e +18 gradi con pioggia in corso

picchi di temperatura bassi durante i temporali in piena Estate possono esserci ma di solito non si registrano valori di punta cosi bassi ... e continua a piovere, ci sono condizioni di cielo coperto con valori pienamente autunnali, ne ne Luglio 2000, 2011 e 2014 si sono registrate giornate cosi, vedremo cosa accade una volta che il cielo si apre ... se si apre :rolleyes; al momento estremi +20.7/+14.2 da me entrambi abbondantemente record di Luglio dal 2001, giornata circa sette gradi sottomedia

questa sfreddata credo sia stata presa un pò sottogamba perchè non colpisce in maniera ficcante le regioni settentrionali ... e di solito gli effetti maggiori riguardano le regioni meridionali proprio per l'estrema rapidità della configurazione (insomma, fine Dicembre 2014 per intenderci)

maltempo marche 15-16 luglio 2016

Ven, 15/07/2016 - 09:40
ecco le temperature attuali nelle marche del centro nord




(immagine tratta da meteo.sm)

qui è circa 8 ore che piove ininterrottamente e intensamente. nella notte si sono sentiti diversi tuoni Anteprime Allegate  

L'inverno irrompe nell'estate tirolese

Gio, 14/07/2016 - 15:47
nel tirolo austriaco, nonostante il calendario, dopo giorni di perturbazioni e grandi piogge oggi la temperatura è scesa sotto i 10 gradi



inoltre il livello della neve è sceso a 1600 metri. secondo voi è normale tutto questo? rientra nelle oscillazioni statistiche oppure è qualcosa di nuovo?

(immagine tratta da University of Innsbruck) Anteprime Allegate  

15 e 16 Luglio 2016 (Due giorni da monitorare per le Adriatiche)

Gio, 14/07/2016 - 01:14
* Venerdi 15 e Sabato 16 Luglio 2016 (AVVISO per possibili forti temporali con problemi di natura idrogeologica su larga scala, regioni Adriatiche del centro-sud penisola) *


Il cut-off che dovrebbe formarsi in giornata è visto portarsi dalla costa azzurra fin sul medio-basso Tirreno, centro-sud penisola dove permarrà per un po di tempo per poi indebolirsi e muoversi verso l'Europa dell'Est.



Tale posizionamento della goccia fredda se ci fosse stato in Inverno sarebbe stato in grado di apportare una grande quantità di nevicate sulle regioni adriatiche e se lo zero termico fosse stato basso fino al piano.
Tutto ciò perché questa configurazione addossa grandi quantità di umidità sull'Appennino rivolto verso l'Adriatico portandola dal mare verso l'interno, con venti orientali, NE anche forti e relativi mari mossi.



Lo stesso discorso vale per l'Europa dell'Est, quella balcanica, dove li però non hanno il mare vicino.
Per quanto riguarda precipitazioni quindi è una tra le peggiori che ci può essere e in casi non recenti (vedi Senigalia (AN) tempo fa) può risultare anche alluvionale (speriamo di no), tenendo conto che già ieri e oggi ci sta piovendo.
I modelli per quei giorni, purtroppo al momento mostrano previsioni non rosee per non usare altri termini più tragici.
Vedremo nei prossimi aggiornamenti.
Ma nel frattempo le autorità competenti e chi di dovere, i cittadini sopratutto inizino a dare un certo peso alla cosa.
Se fosse stato in Inverno vi lascio immaginare come sarebbe successo con le giuste isoterme da neve fino a bassa quota :)


Analisi a cura di Fabrizio Reali ©

Delle estati 1970/80 qual è stata la più fresca?

Mer, 13/07/2016 - 01:28
Qui a Torino Caselle risulta più fresca l'estate 1977. Chiuse a -1,6 rispetto alla 71/00. La stazione di Torino Centro chiuse rispetto alla 81/10 -2,7 sottonorma (rispetto alla 71/00 sarebbe più o meno 2 gradi sottonorma). Sempre a Torino Centro, estate più fredda del XX secolo, alla pari con la 1912. Per trovare un'estate ancora più fredda bisogna risalire indietro alla lontanissima estate del 1889. Termicamente un'estate che poteva tranquillamente essere una della PEG. Inoltre, sempre a Torino Centro è stata la dodicesima (dodicesima, 12esima!!) estate più fredda dall'inizio delle rilevazioni, che iniziano nel 1753. Tra l'altro, nessun trentello. Massima più alta 29 gradi, il 10 luglio.

I climi rari

Dom, 10/07/2016 - 13:31
Apro questo thread per parlare dei climi più inusuali e particolari che si possono trovare in giro per il mondo.

Partirei dal clima della costa californiana settentrionale, ben esemplificato dalla cittadina di Eureka:



Trattasi di un raro, anzi, pressoché unico esempio di clima mediterraneo costiero ad estate fredda, che si potrebbe anche definire un mix di clima oceanico lato termico + pattern pluviometrico spiccatamente mediterraneo.
I 30°C sono quasi un record, le gelate sono rare e l'ultima neve al suolo si è vista nel dicembre del 1998. Nonostante gli inverni siano più miti di quelli di Dallas le estati di Eureka sono le più fredde tra quelle di qualsiasi località di pianura dei lower 48 e rivaleggiano con quelle delle località costiere dell'Alaska meridionale.
Tutto ciò è dovuto alla fredda corrente oceanica della California, che in estate porta nebbie e temperature fresche sull'immediata fascia costiera mentre appena all'interno la situazione è completamente diversa - vedasi cittadine come Willow Creek o Ukiah che, pur trovandosi a soli 40 km in linea d'aria dalla costa, hanno medie delle massime ben superiori ai 30°C perché orograficamente riparate.
In più Eureka, come anche altre località costiere della zona, ha un "seasonal lag" molto spinto e dovuto ovviamente alla presenza dell'oceano, per cui i mesi più caldi dell'anno non di rado sono settembre ed ottobre anziché luglio ed agosto.

Il clima di Eureka non è comunque molto diverso da quello di San Francisco, che tra tutte le metropoli americane è quella con le estati più fredde. Anche qui tuttavia le differenze tra l'immediata fascia costiera e l'interno, almeno in estate, sono enormi: mentre in pieno luglio nella downtown o nei quartieri affacciati sul mare come il Sunset District non è inusuale avere 18°C con nebbia a mezzogiorno, le località più interne della Bay Area come Antioch superano abbondantemente e costantemente i 30°C.

Al largo di San Francisco si trovano le Farallon Islands, dove una stazione meteorologica attiva per un certo periodo nel '900 non misurò mai temperature inferiori a 3°C o superiori a 27°C.

Simili differenze si riscontrano nell'area metropolitana di Los Angeles, dove nei pomeriggi estivi si passa dai 20°-22° delle spiagge di Malibù e Santa Monica ai 24° dell'aeroporto internazionale ai 29°-30° della downtown, fino ai 35°-36° della San Fernando Valley, di Pasadena o San Bernardino (e nei deserti dell'interno le medie massime superano i 40°). La prevalenza dei venti occidentali implica inoltre che i quartieri più vicini al mare siao anche quelli con l'aria mediamente più pulita, mentre le aree ad est della downtown si beccano tutto l'inquinamento del centro; non è un caso che i ricchi a LA vivano quasi tutti nel Westside.
La ridottissima escursione termica annuale crea anche delle situazioni "estreme" in caso di inverni particolarmente caldi od estati particolarmente fresche: nel caldissimo 2015, nei quartieri occidentali di Los Angeles, gennaio è stato più caldo di maggio ed il successivo novembre è stato più caldo di giugno. In più i venti di Santa Ana possono soffiare in qualsiasi periodo dell'anno, facendo schizzare le massime fino ad oltre 35°C anche in inverno.

Immagini Satellitari della Terra

Sab, 09/07/2016 - 02:58
Apro questo post per condividere alcuni link utili per reperire immagini satellitari della Terra, e anche per commentare e discutere sugli eventi che si verificano nel mondo.

EOSDIS worldview - Nasa (Immagini satellitari dell'intero mondo in ordine cronologico)
EOSDIS Worldview

Natural Hazards - Pericoli Naturali (Mappa)
Natural Hazards

Image of the day
NASA Earth Observatory : Home

Catalogo della Nasa
NASA Visible Earth: Home

Pagine