Forum MeteoNetwork

Subscribe to feed Forum MeteoNetwork Forum MeteoNetwork
Aggiornato: 5 ore 27 min fa

Per chi se li era persi, l'eyewall di Haiyan, il ciclone piu' forte mai registrato

Mer, 09/07/2014 - 11:01
Per chi si era perso i video lo scorso anno, eccoli qua. James Reynolds, Josh Morgerman e Mark Thomas hanno conseguito il chase della loro vita. L'eccitazione per l'evento ha lasciato ben presto spazio alla paura il la sera prima, quando Haiyan ha oltrepassato di gran lunga il fondo scala della Dvorak, andando a sfondare di molto la soglia di categoria 5. Ha fatto landfall a pochi km a sud di Tacloban (dove loro erano situati) come super-tifone di categoria 5, con venti sostenuti a 310 km/h e pressione stimata a 895 mb. I video mostrano raffiche comparabili a un tornado EF3~EF4. Considerando che il peggio e' passato a 20 km a sud della loro zona, mostra l'incredibile potenza di Haiyan.

Inoltre, fatto ancora piu' interessante, da notare come si passa da quasi calma (20~30 nodi) a oltre 100 nodi nel giro di pochi minuti. Questa e' una prerogativa dei cicloni tropicali piu' devastanti, noti per avere un core interno estremamente compatto con gradiente barico quasi tornadico (Josh ha misurato una pressione di soli 965 hpa con quei venti che vedete nel video, il bordo dell'eyewall interno era a 20 km da loro, quindi in 20 km quasi 70 hpa di gradiente barico !!!).

Ricordo inoltre tutte le vittime di questo immane disastro, la cui cifra finale non e' ancora disponbile (molti dispersi ancora), e allo stato attuale e' di 6340 vittime con 1061 dispersi.

https://www.youtube.com/watch?v=4wrgrJwYdy8

https://www.youtube.com/watch?v=LWJf1ou2FDo

:ciao:

Inverno sudamericano 2007, mio articolo (domani...

Mar, 08/07/2014 - 21:23
...9 luglio, ricorre l'anniversario dell'episodio più famoso, la neve di Buenos Aires)
Il Sudamerica che non ti aspetti: lo storico inverno 2007 in Argentina e Cile e altro...

Intense gelate in Sudafrica

Mar, 08/07/2014 - 18:31
Anche -16°C in alcune località, vicina a 0°C anche la Capitale.
Sudafrica: gelo sfiorato a Cape Town, fino a -16 gradi sugli altopiani - MeteoGiornale.it

Gusti meteo:sopportereste un'estate rovente per avere un inverno con i controfiocchi?

Mar, 08/07/2014 - 12:06
Che domandona...nel 1999,15 anni fa,non avrei esitato a rispondere SI'.
Ma i tempi cambiano,si invecchia e si matura.Oggi non tarderei a rispondere NO.
Sono freddofilo,sì ma frescofilo d'estate,per nulla estremofilo e completamente disinteressato ai temporali ed alle prp(purchè non si debba patire la siccità,beninteso!).
Non sopporterai mai un'estate 2003-bis (ma neanche una 2012-bis e neanche qualcosa come l'odiosa estate 1998 o la consorella schifosa del 1994)per aver un nuovo 56' o un 62/63 o un gennaio 85'(o qui,un altro 80/81,che nessuno nomina mai ma altro che 84/85).Vade retro,per quanto mi riguarda.
Un'estate vivibile è la prima cosa cui anelo.Per il resto,per quanto mi riguarda,ci si può arrangiare(C.R.,se non erro,è un altro che ha avuto questa deriva temperatofila).

Che pensate del new model "preface" ..

Mar, 08/07/2014 - 11:15
Per stimare gli effetti del change climatico e dell'ecosistema dell'Atlantico tropicale, la Commissione Euro, ha varato il nuovo sistema progetto denominato "Preface".
Esso si prefissa con uno studio di c.a un lustro , di studiare registrare e monitorare, tutte le osservazioni delle fluttuazioni dell'Atlantico tropicale, con il patrocinio dell'universiata' Ca' Foscari di Venezia, progenitrice del modello analitico-statistico. Pare che secondo le stime degli autorevoli partecipatori, tra cui oceanogrfici e climatologi, servira' a migliorare notevolmente le previsioni sui change climatici e su quella porzione d'Oceano,ritenuta fondamentale per le future ingerenze climatiche europee.

La settimana del Break Estivo 7-13 Luglio 2014 (Estate 2014 Dinamica al centro-nord)

Lun, 07/07/2014 - 18:46
La settimana del Break Estivo 7-13 Luglio 2014 (Estate 2014 Dinamica al centro-nord)



Si nota bene dall'immagine qui sotto come l'avvicinamento dei bassi geopotenziali in quota da Ovest,frutto dell'affondo di una grossa saccatura che arriva addirittura dall'Ice Land stiano portando alla formazione di modesti temporali prefrontali sul Nord della nostra penisola,alcuni anche piuttosto cattivelli e con valori a fondoscala.







La Dinamica del peggioramento vista dal modello inglese ECMWF tra l'altro non è nemmeno tanto frequente in questo periodo dell'anno.
Il forcing altopressorio tra alta pressione delle Azzorre e quella Scandinava porteranno alla formazione di un enorme saccatura la quale poi sarà costretta ad evolvere in cut-off (goccia fredda) proprio sul nostro arco Alpino senza oltrepassarlo totalmente con formazione in un secondo momento di un minimo pressorio prima sull'alto Adriatico e poi sul Mar Ligure.







Dinamica rara,una specie di Rex blocking/Scan + estivo,con intese tra i due anticicloni e pilotamento parziale (moto retrogrado) di aria più fresca verso l'Europa orientale,degna dell'Inverno più cattivo,ahaha.


____________________________________________________________ __


Peggioramento quindi che potrebbe essere in 2 tempi.









Con temporali prima sull'arco alpino e a partire dalle regioni di NW da Lunedi sera,successivamente in estensione al resto del N penisola,Liguria compresa e poi sulla Toscana.
Il tutto accompagnato da forti Venti Occidentali e da SW.
Temporali molto veloci e intensi ad asse obliquo ma attenzione sopratutto alle zone di convergenza delle correnti.





Vista la permanenza del cut-off sull'arco alpino,visti i venti di richiamo da sud-ovest con annesso l'effetto di sbarramento delle correnti effettuato dalla punta della Corsica e visto il primo minimo (LP) sull'alto Adriatico con anche qui richiamo e rotazione delle correnti,come è mostrato nella mappa qui sotto:





-----------------------------------------------------------------------------------------------------------




Sono arrivato a stilare questa mia mappa definitiva e riassuntiva del tempo previsto tra il 7-9 Luglio 2014:


--- riassunto delle dinamiche sopra descritte ---









____________________________________________________________ ____________________________




Andiamo per gradi,il resto della settimana lo analizzeremo a seconda di come andrà a posizionarsi il cut-off,con i temporali e con queste dinamiche estive è sempre meglio andare per gradi e con i piedi di piombo.




Link ORIGINARIO: La settimana del Break Estivo 7-13 Luglio 2014 (Estate 2014 Dinamica al centro-nord)








By Fabri93

Le scie chimeiche..

Dom, 06/07/2014 - 11:25
Salve, io volo. Per lavoro. Ho da dire qualcosa sulle "scie" tramutatesi in leggenda metro', ormai. I veivoli che vogliono evitare le nuvole, vanno su' sino a 18.000ft (6300mt c.a) perche' quelle con celle piu' altamente e potenzialmente pericolose agiscono piu' in basso. La troposfera va' dalle 5 miglia alle 8, e li' , pochi "caccia" ci volano per addestramento o tranfert ma mai in ricognizione (poiche s'e sentito parlare anche di scie di Jet militari). Il gradiente lineare delle PPM di vapor acqueo e di 10 ppm. Da 5 miglia a 8, colpirebbe 440ppm. (usando un gradiente lineare di 5ppm diminutivo per ogni ft. Piede)
Se si conosce la diminuzione di gradiente del vapor acqueo e s'applica alle condizioni atmosferiche di pressione isobarica presente in quaota e al suolo, si potra' applicare il valore per cui, dietro le ns spalle, talvolta "vediamo" la scia e talvolta, no. Ed anche perche' da terra, nei giorni con bassa pressione prossima, le vedrete, e con alta sia corta, corta. Saluti

L'Antartide,pare star bene..

Dom, 06/07/2014 - 11:00
La situazione dei poli è sempre sotto l'occhio massimo per via del fatto che sono i "freezer" del globo o meglio i radiatori raffreddanti e termoregolatori del clima terrestre. Al di la' delle concentrazioni atmosferiche, dei vari gas presenti e meno, il monitor sui ghiacci semi e permanenti, mostra un andamento da un ultima ricerca ,fresca di carotaggio, sulla distensione del ghiaccio costiero nella porzione occidentale del continente piu' al sud terrestre. Che, a dir del carotaggio, che campiona all'incirca 308 anni, non è poi tanto male. Determina un estensione che è anche "distensione" , ossia non è sola riduzione ma si è potuto stabilire che trattasi di fluttuazione ciclica di riduzione ed aumento di quella porzione costiera del continente bianco. E' altresi' pero' dimostrata anche una tendenza al riscaldamento verificatasi negli ultimi tre decenni. L'analisi degli isotopi stabili nelle carote di ghiaccio, hanno evidenziato i record di caldo del passato e messi in relazione con lo stato odierno, per trarre le conclusioni poc'anzi citate. Cosi' come è apparso che la variabilita' climatica della costa occidentale del continente, è fortemente guidata dalle temperature della superfice oceanica e pressione atmosferica del Pacifico tropicale. Tuttavia a Gennaio di quest'anno, il minimo dell'estensione sembra essere sulla via di uno dei "minimi -massimi" da quando si prendono registrazioni e cio' è un dato che allieta.

Pagine