Previsione fenomeni temporaleschi 15 dicembre 2018

Una goccia fredda si sposta dal Canale di Sicilia verso il Mar Ionio, mentre aria più fredda a tutte le quote affluisce verso le regioni Meridionali. Nel Centro-Nord Italia non sono attesi temporali. Nella prima parte della giornata invece sono probabili temporali tra Puglia, Calabria e Sicilia. In particolare tra Crotonese e Salento è possibile qualche forte temporale, specie nella notte/prima mattinata, associato a grandinate, nubifragi ( non persistenti) e qualche forte colpo di vento. Sono inoltre probabili trombe marine sul basso Adriatico e Mar Ionio, mentre la tornadogenesi sulla terraferma dovrebbe essere sfavorita. Nella seconda parte della giornata i temporali dovrebbe concentrarsi sul Mar Ionio e l’atmosfera dovrebbe stabilizzarsi anche sul Sud Italia.

Leggi il bollettino completo su PRETEMP

Emessa venerdì 14 dicembre 2018 alle 22:10 UTC 

Previsore: DE MARTIN

Previsioni fenomeni temporaleschi 13 dicembre 2018

Una profonda saccatura in media alta troposfera alla quota isobarica di 500 hpa si approfondisce verso sud est a causa di un graduale cedimento dell’ anticiclone atlantico .Tale saccatura tenederà in un successivo momento ad isolarsi in cut-off sostenatata da buoni aflussi freddi di origine continentale presenti su buona parte dell’ europa dell’ est con una buona influenza anche sui settori del dominio previsionale.La situazione si presenterà abbastanza perturbata su buona parti dei settori in primis le zone tirreniche ,con temporali che andranno con il passare delle ore a farsi più intensi a causa del progressivo apporto di masse d’ aria fredde in quota. Su queste zone  è stato posto un livello di periolosità 1 associato a locali fenomeni organizzati e anche intensi con cumulate pluviometriche abbondanti,possibilità di grandinate e locali trombe marine , specie su Sardegna e mer Tirreno adiacente la costa Toscana .Un livello 1 è stato posto inoltre per  le zone adriatiche anche esse coivolte ,specie nella prima parte della giornata ,dalla stazionerietà di correnti relativamente fredde in media alta troposfera (-30 alla quota isobarica di 500hpa) di origine continetale .Ciò implica un conseguente incremento nei valori di gradiente termico verticale e, di conseguenza , possibilità di brevi episodi temporaleschi con annesse anche grandinate e trombe marine per effetto ASE.Sulle coste di basso Veneto e Romagna non sono esclusi temporali nevosi vista la presenza di dewpoint bassi e temperature a ridosso del suolo ampiamente sotto lo zero.

Bollettino completo su PRETEMP

Emessa mercoledì 12 dicembre 2018 alle 21.30 UTC 

Previsore: NORDIO

Previsione fenomeni temporaleschi 08 dicembre 2018

Nella notte un fronte freddo transiterà nel Nord Italia e poi scenderà durante la giornata lungo il Mar Adriatico, arrivando in Grecia nella notte successiva. Tra notte e primo mattino sono possibili isolati temporali sull’Alto Adriatico, coste venete e sulla Venezia Giulia. In mattinata sono probabili temporali sulla zona costiera croata, in particolare nella zona del Golfo del Quarnaro, dove potrebbero essere localmente forti. Alcuni temporali potrebbero anche formarsi in mare aperto e coinvolgere marginalmente la costa adriatica italiana. Nel tardo pomeriggio/sera l’arrivo del fronte potrebbe sviluppare qualche temporale sulla Puglia. Sul territorio italiano non dovrebbero svilupparsi temporali forti, tuttavia, laddove si manifesterà attività temporalesca, è possibile la caduta di qualche chicco di grandine. Sulla Puglia non è escluso un episodio di grandine abbondante in serata. Sono possibili trombe marine sul Mar Adriatico. 

Emessa venerdì 07 dicembre 2018 alle ore 17:40 UTC 

Previsore: DE MARTIN

COME LEGGERE LA PREVISIONE  LEGENDA ABBREVIAZIONI  

Previsione fenomeni temporaleschi 1 dicembre 2018

Si isolerà durante la giornata una goccia fredda sul Mar Tirreno, che scivolerà poi progressivamente verso il Nord Africa. Fin dalle prime ore sono possibili temporali sparsi tra Sardegna, Mar Tirreno e Maremma, generalmente non forti e al più associati a qualche chicco di grandine. Durante la giornata i temporali si sposteranno verso la Sicilia, Calabria, Basilicata, Puglia e Mar Ionio. Su queste regioni sono maggiormente possibili isolati forti temporali, con possibilità in particolare di qualche grandinata abbondante ( ma chicchi di piccole dimensioni). Isolati temporali sono possibili durante la giornata anche sul Mar Adriatico. Su tutti i settori marini a livello 0 sono possibili trombe marine, mentre sulle zone a livello 1 non è escluso un episodio di tornado landspout. 

Bollettino completo sul sito PRETEMP

Valida dalle ore 00.00 alle 24.00 UTC di sabato 1 dicembre 2018

Emessa venerdì 30 novembre 2018 alle ore 18:45 UTC 

Previsore: DE MARTIN

Previsione fenomeni temporaleschi 24 novembre 2018

Un fronte atlantico transiterà durante la giornata sul Centro-Nord Italia, mentre nella tarda sera inizierà a risalire una depressione dal Nord Africa. Nelle prime ore della giornata sono ancora possibili temporali sulla Liguria Centro-Orientale e Toscana, che potranno localmente essere forti ed associati a nubifragi ( anche se non persistenti) e qualche grandinata e colpo di vento. Durante la mattinata si potranno formare altri temporali isolati anche sul resto della Toscana, Umbria, Lazio e forse Campania: questi temporali non dovrebbero essere forti. Sul Friuli Venezia Giulia, specie Orientale, sono possibili temporali isolati sulle Prealpi nella notte, sulla pianura/costa tra mattinata e pomeriggio: i temporali potrebbero causare alcuni nubifragi, forse persistenti nella zona del confine sloveno. Altri temporali isolati sono possibili nel pomeriggio tra Salento e Mar Ionio in spostamento verso la Grecia. Infine in serata si potranno formare alcuni temporali sul Canale di Sardegna a causa della depressione africana, e forse anche tra Calabria e Campania. 

Bollettino completo su PRETEMP

Emessa venerdì 23 novembre 2018 alle ore 18:30 UTC 

Previsore: DE MARTIN

COME LEGGERE LA PREVISIONE  LEGENDA ABBREVIAZIONI  

Previsione fenomeni temporaleschi 17 novembre 2018

Una goccia fredda in quota stazionerà sull’Italia per tutta la giornata, con associato un minimo di bassa pressione al suolo sul Mar Ionio. Tra Mar Ionio e Calabria è possibile la formazione di un sistema temporalesco multicellulare che potrebbe causare qualche nubifragio sulle costa calabrese più Orientale: sono inoltre possibili delle grandinate e trombe marine/landspout. Sulla Sardegna e mari circostanti sono possibili alcuni temporali, che potrebbero causare delle grandinate, seppur di piccole dimensioni. Sulle regioni adriatiche infine sono possibili rovesci o isolati deboli temporali con possibile caduta di grandine di piccole dimensioni/graupel.

Bollettino completo su PRETEMP

COME LEGGERE LA PREVISIONE  LEGENDA ABBREVIAZIONI  

Emessa venerdì 16 novembre 2018 alle ore 22:30 UTC 

Previsore: DE MARTIN

Previsione fenomeni temporaleschi 10 novembre 2018

Una goccia fredda si sposterà durante la giornata dall’Algeria al Mar Libico, causando un debole flusso di aria umida e instabile dal Mar Libico fino al Mar Ligure. All’interno di questo flusso potranno verificarsi rovesci e temporali generalmente isolati, tranne che su Liguria/Mar Ligure e Sicilia/Canale di Sicilia. In queste due zone potranno verificarsi temporali meglio strutturati generalmente stazionari: sono possibili isolati nubifragi persistenti ( accumuli localmente >100 mm) e qualche grandinata ( con chicchi di piccole dimensioni) sulla Sicilia. Su tutte le zone marine a livello 0 sono possibili isolate trombe marine, con rischio un po’ più alto sulle zone a livello 1. 

Bollettino completo su PRETEMP

Emessa venerdì 09 novembre 2018 alle ore 20:50 UTC 

Previsore: DE MARTIN

COME LEGGERE LA PREVISIONE  LEGENDA ABBREVIAZIONI  

Previsione fenomeni temporaleschi 03 novembre 2018

Sulla Sicilia ci sarà un rischio particolarmente alto di temporali forti.

Una goccia fredda si sta isolando in queste ore ( 20:00 UTC del 02 novembre) sul Nord Africa, generando una depressione sul Mar libico. Nella giornata del 03 novembre la depressione si sposterà rapidamente verso Nord, portando i minimi in serata sul Mar Tirreno.

Sulla Sicilia sono probabili temporali fin dalle prime ore della giornata, con possibilità di qualche nubifragio persistente in grado di causare episodi di flash floods. Tra tardo pomeriggio e serata transiterà un marcato fronte freddo che causerà probabilmente forti temporali diffusi ( possibilità di squall line), con elevato rischio di downburst, grandinate di medio-grosse dimensioni e nubifragi. E’ inoltre possibile la formazione di uno/due tornado, specie sulle zone costiere e pianeggianti affacciate sullo Stretto di Sicilia.

In Sardegna non è esclusa la formazione di qualche temporale durante la giornata, ma verso sera/notte aumenterà la probabilità di qualche forte temporale in risalita dal Mar Tirreno che potrebbe causare qualche grandinata, downburst e nubifragio ( anche se il rischio flash floods è basso).

Sono infine possibili isolati temporali anche su tutte le restanti zone costiere affacciate sul Mar Tirreno e Mar Ligure, ma non dovrebbero verificarsi forti temporali.

Bollettino completo su PRETEMP


COME LEGGERE LA PREVISIONE  LEGENDA ABBREVIAZIONI  

Emessa 02 novembre 2018 alle ore 20.40 UTC 

Previsore: DE MARTIN

Previsione fenomeni temporaleschi 02 novembre 2018

Una saccatura sull’Europa Occidentale associata ad una figura di bassa pressione al suolo ad ovest della Sardegna, attiverà un flusso di correnti meridionali molto umide ed instabili dalla Tunisia al Nord-Est. All’interno di tale flusso si svilupperanno varie precipitazioni e alcuni temporali, in particolare tra Mar Tirreno e Centro Italia: è probabile che strutture temporalesche complesse come MCS e QLCS si spostino dal mar Tirreno verso il Centro Italia, con tendenza a stazionare sulle regioni tirreniche e a provocare in queste zone nubifragi. Sul Lazio, Umbria Meridionale e bassa Toscana è più alto il rischio di sistemi temporaleschi in grado di generare flash floods: per questa ragione è stato emesso un livello 2 per queste zone. MCS e QLCS potrebbero anche causare forti raffiche di vento e qualche grandinata. E’ inoltre probabile la formazione di waterspout sul Mar Tirreno con eventuali landfalls annessi sulla costa delle regioni bagnate da questo mare.

Un livello di pericolosità 1 invece è stato posto per tutte le zone adiacenti al livello di pericolosità 2 per la possibilità di eventi della stessa tipologia delle zone a livello 2 con prevalenza di piogge a causa della mancanza di energia.

Un livello 1 invece è stato posto per la Sicilia ( elevato a 2 sul lato più Occidentale),dove le elevate quantità di energia disponibile potranno generare qualche temporale forte con la possibilità di piogge intense e concentrate, qualche grandinata con chicchi di grosse dimensioni e downburst. Si sottolinea comunque una certa incertezza riguardo all’effettivo sviluppo di temporali in questa zona.

Nelle zone a livello 0 sono possibili isolati rovesci con qualche fulminazione, comunque fenomeni non forti.

Bollettino completo su PRETEMP

Emessa 01 novembre 2018 alle ore 21.40 UTC 

Previsore: DE MARTIN/NORDIO/BUTTURA

COME LEGGERE LA PREVISIONE  LEGENDA ABBREVIAZIONI

Previsione sabato 27 ottobre 2018

Una profonda saccatura si approfondirà sull’Europa Occidentale, causando l’afflusso di correnti molto umide sciroccali sulla nostra Penisola. In una fascia tra Mar Ligure e Alpi Orientali si avranno frequenti precipitazioni, prevalentemente di origine stratiforme, anche se sono comunque possibili isolati rovesci temporaleschi. Il rischio di temporali sarà maggiore sull’alto Friuli e sulla Liguria: in queste zone potrebbero formarsi temporali semi-stazionari in grado di causare alcuni nubifragi. Sul Mar Ligure potrebbero formarsi trombe marine, che potrebbero eventualmente effettuare landfall. Non è del tutto escluso lo sviluppo di un debole tornado (F0) anche sulla pianura friulana. 

Sono probabili rovesci, e forse qualche temporale, anche sull’Appennino centrale. Localmente questi rovesci e temporali potranno causare accumuli di pioggia prossimi ai 100 mm, tuttavia non si è ritenuto necessario emettere un livello 1 anche per questa zona. 

Bollettino completo su PRETEMP

Emessa venerdì 26 ottobre 2018 alle ore 21.00 UTC 

Previsore: DE MARTIN

COME LEGGERE LA PREVISIONE  LEGENDA ABBREVIAZIONI  

Top