09.06.2019 - Modelli Thunderstorm
Previsione fenomeni temporaleschi per lunedì 10 giugno 2019

Una vasta saccatura fredda in quota da giorni staziona nei pressi delle Isole Britanniche e della Francia occidentale. Nel corso della giornata di lunedì 10 tenderà a muoversi verso Oriente, sotto la spinta occidentale dell’anticiclone delle Azzorre. Avvierà dunque un processo di cut-off abbastanza certo verso metà settimana. Concentrandoci su lunedì, la ventilazione in quota si farà tesa dai quadranti sudoccidentali a tutte le quote, con una componente orientale/sudorientale nei bassi strati sulla Pianura Padana e sulle Prealpi esposte. Tali correnti meridionali risulteranno molto umide e instabili, con elevati valori di vapore acqueo e acqua precipitabile in atmosfera. Anche dal punto di vista dell’energia potenziale disponibile alla convezione si avranno valori particolarmente elevati, soprattutto Emilia-Romagna centroccidentale, Lombardia e Piemonte. Valori da non trascurare anche per quanto riguarda la SREH (Storm Relative Helicity) soprattutto tra Veneto centroccidentale, Lombardia ed Emilia-Romagna al pomeriggio, soprattutto per il possibile sviluppo di supercelle.

Il livello 2 è stato emesso per l’Alto Piemonte e per parte di Valle d’Aosta, Ticino e Vallese dove sono attesi fenomeni convettivi insistenti. Varrà per piogge anche molto abbondanti in breve tempo, visto l’elevata mole di acqua precipitabile, per forti raffiche di vento e per grandinate anche >4cm. Il livello 1 è stato emesso per tornado.

Il livello 2 è stato emesso per parte della Pianura piemontese e per il settore prealpino e di pianura lombardo occidentale. Qui varrà per piogge, le quali potranno giungere al suolo con intensità molto elevate e determinare alluvioni lampo. Inoltre, varrà indirettamente per la possibile formazione di supercelle, queste ultime associate a grandine di grossa dimensione (localmente anche >5cm), forti raffiche di vento, mentre un livello 1 è stato emesso per tornado.

Un livello 1 varrà per parte della Pianura e del settore prealpino del Veneto, della Pianura emiliana, per il Trentino-Alto Adige meridionale e occidentale e per il settore montuoso della Lombardia, nonché per la Svizzera e parte dell’Austria Occidentale. Varrà per piogge, grandine anche >2cm, forti raffiche di origine convettiva. Per quanto riguarda possibili tornado è stato posto un livello 0. Si tiene a sottolineare come qui sarà molto marcata l’inibizione della convezione, specialmente in Pianura, con una minore probabilità di fenomeni, seppur di forte intensità in caso di sviluppo.

Maggiori dettagli sul bollettino PRETEMP

Previsione valida dalle ore 00 alle ore 24 UTC di lunedì 10 giugno 2019; 
COME LEGGERE LA PREVISIONE  LEGENDA ABBREVIAZIONI 

Autore: CARPENTARI

Top