04.02.2019 - Modelli Thunderstorm
Previsione fenomeni temporaleschi per martedì 05 febbraio 2019

Una profonda saccatura in quota sull’Europa centrale tenderà a muoversi verso est dopo che un vasto promontorio anticiclonico di origine azzoriana si consoliderà sui settori mediterranei. Tale spostamento permetterà l’isolamento in cut-off di una massa d’aria fredda sui settori basso mediterranei e ionici (temperature stimate, nel core, attorno ai -28/-30˚C alla quota isobarica di 500hPa). A ciò sarà associata anche una zona di bassa pressione al suolo con minimi centrati poco a sud del canale di Sicilia (1004 hPa). Ad est, l’espansione di un vistoso promontorio anticiclonico in zona caucasica renderà la goccia fredda pressochè stazionaria sui settori sopra citati. Questa configurazione tenderà a richiamare sui settori ionici una spiccata ventilazione, al suolo e in quota, a elevata curvatura ciclonica (>10m/s a 2m, >24m/s a 950hPa, >20m/s a 850hPa, >32m/s a 500hPa). Alla zona di bassa pressione inoltre sarà associato un marcato fronte freddo stazionario sulla Calabria ionica dove è stato posto un livello di pericolosità 2 per la possibilità concreta di cumulate precipitative abbondanti/intense accentuate dalla componente orografica data dal fenomeno dello stau, raffiche di vento di origine convettiva e grandinate di medio-piccole dimensioni. Non si esclude la formazione di fenomeni vorticosi sia sulla superficie marina che sulla terraferma. Un’altra zona a livello 2 inoltre è stata posta per l’estrema costa meridionale della Sicilia, dove, la traslazione del fronte perturbato potrebbe portare alla formazione di temporali intensi con i medesimi rischi della zona calabra. Per le restanti zone a livello di pericolosità 1, i rischi risulteranno essenzialmente legati alle precipitazioni, di origine convettiva, che potrebbero risultare intense. Maggiori dettagli su PRETEMP

Previsione valida dalle ore 00 alle ore 24 UTC di martedì 05 febbraio 2019; 
COME LEGGERE LA PREVISIONE  LEGENDA ABBREVIAZIONI  

Autore: NORDIO

Top