08.01.2019 - Modelli Thunderstorm
Previsione fenomeni temporaleschi per mercoledì 09 gennaio 2019

Sull’Est-Europa è presente un’ampia saccatura al livello isobarico dei 500 hPa strutturata da due minimi pressori, che continuano a influenzare i settori Baltici ed Est europei. Il minimo di bassa pressione collocato a Sud dell’Anatolia ha subito un graduale indebolimento, continuando però ad arrecare una marcata instabilità verso il Mar di Levante e la Turchia meridionale. Inoltre, tale struttura barica in fase di allentamento e traslazione verso Levante, ha sostenuto durante le prime ore della giornata di martedì 08 gennaio l’afflusso di aria più fredda dai quadranti Nord-orientali in direzione del basso Adriatico e del Mar Ionio, inducendo la formazione di nubi cumuliformi con la possibilità d’isolate precipitazioni al meridione.

Una seconda circolazione depressionaria si è originata a Nord-Est del promontorio anticiclonico. L’area altopressoria atlantica al momento ubicata a Ovest del continente europeo ha subito un’aggiuntiva espansione verso latitudini maggiori, portandosi in direzione delle Isole Britanniche e in prossimità della Penisola Scandinava, causando un successivo dislocamento della depressione Baltica in direzione dell’Europa centrale. Dalla tarda sera/notte di martedì 08 gennaio cominceranno ad affluire, lungo il bordo orientale del promontorio anticiclonico, correnti instabili Nord-occidentali in direzione del nostro dominio previsionale. L’afflusso di aria coinvolgerà dapprima il Bassopiano Francese, per portarsi in seguito verso il Golfo del Leone e Mar Ligure (ciò implicherà un abbassamento delle temperature e un aumento della ventilazione). Andrà a formarsi prossimamente un minimo al suolo a Nord della Corsica, con evidente vorticità positiva sul piano isobarico dei 500 hPa. Inoltre, l’ingresso di aria fredda di origine artica darà inizio alla genesi di un sistema frontale in attiguità delle regioni meridionali italiane, dove saranno possibili dei temporali da moderata a forte intensità, specie su basso Tirreno, Medio-basso Adriatico e Mar Ionio. Su tali settori è stato difatti emesso un livello di pericolosità compreso tra 0 e 1 per il rischio di temporali.

Maggiori dettagli su PRETEMP

Previsione valida dalle ore 00 alle ore 24 UTC di mercoledì 09 gennaio 2019

COME LEGGERE LA PREVISIONE  – LEGENDA ABBREVIAZIONI

Autore: ROTUNNO

Top