12.02.2019 - Modelli Thunderstorm
Previsione fenomeni temporaleschi per mercoledì 13 febbraio 2019

La profonda saccatura che ha interessato buona parte dell’Europa centrale e l’Italia tenderà a spostarsi ulteriormente verso Est. L’asse orientale della saccatura principale punterà verso il Mar Egeo, con la formazione di un nuovo minimo pressorio sul Mediterraneo orientale, dove aumenterà l’instabilità con elevato rischio di fenomeni temporaleschi (massimamente a S-W della Turchia). Sull’Europa occidentale invece assisteremo nuovamente a un consolidamento del promontorio anticiclonico dall’Atlantico (massimi sui 1032 hPa) sulla Penisola Iberica, Francia e sul Mediterraneo occidentale. Aumenterà gradualmente il geopotenziale a iniziare dai settori occidentali europei, con condizioni atmosferiche generalmente più stabili anche sul nostro dominio previsionale, con assenza di fenomeni temporaleschi rilevanti. All’estremo meridione continueranno ad affluire correnti cicloniche Nord-orientali, con aria moderatamente fredda che renderà più instabile il gradiente termico verticale. Tra il basso Adriatico e il Mar Ionio sarà possibile pertanto lo sviluppo di nubi cumuliformi con la possibilità di deboli precipitazioni intermittenti e isolate fulminazioni. Temporali isolati saranno più probabili al largo sul Mar Ionio, dove non si esclude la possibilità per la formazione di trombe marine misocicloniche.

Maggiori informazioni su PRETEMP

Previsione valida dalle ore 00 alle ore 24 UTC di mercoledì 13 febbraio 2019; 
COME LEGGERE LA PREVISIONE – LEGENDA ABBREVIAZIONI 

Autore: ROTUNNO

Top