17.05.2019 - Modelli Thunderstorm
Previsione fenomeni temporaleschi venerdì 17 maggio 2019

In quota, nella giornata del 17/05, si avrà l’allontanamento del vecchio cut-off verso il mar Egeo, sostituito temporaneamente sulla nostra penisola da un modesto promontorio anticiclonico di origine subtropicale associato ad un breve afflusso di aria più secca e stabile. Tuttavia una nuova saccatura, in fase di cut-off in prossimità del golfo di Biscaglia, avanzerà da ovest introducendo correnti da SW diffluenti e gradualmente più fredde ed instabili che si approssimeranno al nord Italia. Nei bassi strati il quadro sinottico rimarrà sostanzialmente depressionario, con una nuova struttura ciclonica che chiuderà un primo minimo a nord delle Alpi ed un secondo tra Sardegna ed isole Baleari,. Ciò attiverà nei bassi strati flussi meridionali a partire dal versante tirrenico, anch’essi progressivamente più instabili. Si avrà quindi un aumento della nuvolosità proveniente da ovest la quale interesserà nel corso della giornata essenzialmente il centro-nord Italia con particolare riferimento al versante tirrenico e Sardegna. La nuvolosità sarà in prevalenza stratiforme, tuttavia in seno ad essa, ed essenzialmente grazie al lifting orografico nei versanti esposti, si potranno sviluppare temporali locali o al più sparsi e comunque poco organizzati, su Alpi e Prealpi centro-occidentali e sulla dorsale appenninica centro-settentrionale. I fenomeni associati saranno solo localmente a carattere di rovescio con debole o assente attività elettrica, per cui è stato assegnato un livello 0 di pericolosità per forti piogge locali, specie nei settori alpini e prealpini occidentali, mentre praticamente assente appare il rischio di grandinate o forti venti causa parametri di instabilità e di windshear su valori assai bassi o quasi trascurabili. In serata l’avanzata da ovest di un minimo chiuso in media e bassa troposfera dalle Baleari, potrà favorire temporali sparsi e meglio organizzati in strutture multicellulari lineari (QLCS) tra Corsica, Mar Ligure ed alto Tirreno. Su queste zone l’incremento dei parametri di windshear (specie DLS ed LLS) unitamente a valori di SB CAPE sugli 800-1000 J/Kg potrà comportare un parziale rischio anche di grandine di piccole dimensioni e colpi di vento, ma non oltre il livello 0 di pericolosità. Qualche isolato temporale orografico, legato alla residua presenza di aria fredda in quota inerente la vecchia circolazione, potrà innescarsi sui rilievi della Calabria.

Maggiori dettagli sul bollettino PRETEMP

Previsione valida dalle ore 00 alle ore 24 UTC di venerdì 17 maggio 2019; 

COME LEGGERE LA PREVISIONE  LEGENDA ABBREVIAZIONI

Autore: RANDI

Top