09.06.2018 - Meteo
Outlook Estate 2018

Introduzione

La primavera appena trascorsa ha risentito per la prima metà del potente MMW avvenuto a Febbraio che, come da letteratura, ha condizionato il segno dell’AO verso la negatività per un periodo di circa 60 giorni.

Nella seconda metà invece si è assistito al fisiologico rinforzo del VPT, dato che il warming non si è rivelato Final, con valori AO/NAO positivi che perdurano tutt’ora.

Questo pattern ha portato all’esasperazione del tripolo atlantico (disposizione delle SSTA – + – chiaro segnale di prosecuzione di zonalità atlantica e NAO +.

Per quanto riguarda invece il settore pacifico, abbiamo registrato il perdurare della fase mediamente negativa del PNA, infuenzata dal cambio di segno della PDO avvenuto negli ultimi mesi a seguito dell’episodio di NINA dello scorso inverno.

Andando a monitorare l’andamento della convezione tropicale in questo finale di primavera, abbiamo assistito ad un ITCZ leggermente più basso della media ad ovest (complice delle ssta atlantiche in area TNA e TSA che indeboliscono l’intensità del WAM) e circa in media o di poco sopra ad est.

Un ENSO in debole fase negativa e lo IOD positivo hanno portato nel corso della primavera a ricorrenti fasi della MJO nei settori 8-1-2-3.

Proiezione dei principali indici nel trimestre estivo

Durante il trimestre estivo dovremmo assistere a condizioni attorno alla neutralità in area ENSO.
Un’eventuale possibile passaggio a condizioni di El nino sul finire della stagione non dovrebbe influenzare in alcun modo la circolazione sul comparto Europeo.

Il monsone Africano di nostro specifico interesse ovvero il WAM dovrebbe attestare l’W-ITF su un livello dapprima inferiore e poi grossomodo in linea con la media del periodo
Il monsone Indiano dovrebbe attestarsi su un’intensità grossomodo nella media stagionale o leggermente superiore per gran parte della stagione, in probabile calo nella fase finale.

Le ssta atlantiche, stanti le condizioni di cui sopra, dovrebbero mantenere un assetto costante durante la prima parte della stagione estiva.

Un discorso a parte merita la localizzazione prevalente della convezione tropicale che in considerazione del segnale ENSO e IOD potrebbe condurre a rivedere fasi piuttosto rare per gli standard dell’ultimo ventennio.

Proiezione per il mese di Giugno 2018

Per quanto concerne la circolazione sul comparto Europeo ci aspettiamo un pattern assimilabile ad WR4.
Tale pattern vedrebbe un’omega altopressorio con un radice mobile che andrebbe ad alimentare costantemente un’anomalia positiva di GPT e termiche su centro Nord Europa.
Tuttavia, stante la probabile mobilità della radice altopressoria, è presumibile che l’anomalia di cui sopra trasli temporaneamente a SE in ragione della temporanea risoluzione dell’omega altopressorio.

In questo contesto medio per l’Italia ci aspettiamo:

Al Nord Italia (specie settore ovest) per effetto di una sinottica tendenzialmente meridionale a basso gradiente, con passaggi instabili che potrebbero coinvolgere temporaneamente anche il centro Italia.
Al sud della penisola sinottica che si manifesterebbe con maggiore presenza di promontori stabilizzanti di prevalente matrice nord Africana.

– Contesto termico e di gpt generalmente sopra le medie di riferimento.
– Contesto precipitativo sopra le medie segnatamente sulle regioni occ.li del centro Nord.

Linea di tendenza per il mese di Luglio e Agosto

In assenza di elementi che possano stravolgere il quadro medio della circolazione Europea, è lecito aspettarsi un mantenimento del pattern prevalente di Giugno. Tuttavia nel corso della stagione un abbassamento previsto del monsone indiano, possibile ulteriore arretramento del ramo principale del getto in uscita dal continente americano unitamente ad un progressivo rientro dell’anomalia negativa delle ssta, potrebbe condurre di riflesso a un moderato rinforzo della radice subtropicale oceanica più a ovest.
In considerazione di ciò è possibile che l’anomalia di GPT positiva sul NE Europa venga sostituita da una di segno opposto che potrebbe vedere una traslazione verso ovest del pattern wr4 con possibile ribaltamento dell’anomalie termiche e di GPT sulla nostra penisola. 

Top