Sostieni l'attività dell'Associazione MeteoNetwork ONLUS destinando il 5x1000 della dichiarazione dei redditi! Codice fiscale: 03968320964

Il Thunderstorm Team


Il Thunderstorm Team, Italian Storm Chasers (cacciatori italiani di temporali), nasce verso la fine dell’anno 2002, nell’ambito dell’associazione Meteonetwork, da un'idea di Andrea Griffa, Alberto Gobbi, Fabio Giordano, Marco Zucconi, con il presidente di MeteoNetwork Marco Giazzi, nella quale viene composto un gruppo di appassionati di fenomeni temporaleschi con buona conoscenza e preparazione in materia.

Uno dei fini del team è la diffusione della conoscenza dei fenomeni atmosferici violenti per sensibilizzare la gente sull'argomento. In secondo luogo, il Thunderstorm Team (in breve TT) vuole costruire un database “ufficiale” dei fenomeni atmosferici violenti italiani in modo tale da creare un substrato per future pubblicazioni scientifiche.
Inoltre il TT cura le previsioni dei temporali italiani secondo uno schema facilmente fruibile dagli utenti, adottato anche dalle principali istituzioni meteorologiche americane che vantano una decennale esperienza nella previsione dei temporali, tornado e fenomeni atmosferici severi in genere.

Nel 2003-2004 e 2005 Andrea Griffa e Fabio Giordano intraprendono insieme il primo viaggio italiano “a caccia di tornado” negli USA, iniziativa attuata per la prima volta nel panorama meteorologico italiano.

Successivamente, nel 2007 e 2008, Griffa e Giordano hanno organizzato la parte di stormchasing, tecniche di caccia, previsione e interpretazione radar del tornado tour 2007 e 2008 alla ricerca degli incredibili tornado americani.

Nel 2005 il Thunderstorm Team intraprende una collaborazione con l'ARPAV (ARPA Veneto), dalla quale scaturirà un importante progetto: i corsi per osservatori di fenomeni violenti e cacciatori di temporali. Lo scopo èquello di creare una fitta rete di osservatori meteorologici chiamati “TTchaser” che segnalino con dovizia di particolari e con la necessaria esperienza tutti i principali fenomeni atmosferici severi italiani.
Questo primo evento di formazione, tenutosi a Teolo (PD), nella sede dell'ARPAV, vedrà una grossa affluenza di pubblico, tanto che una seconda edizione del corso verrà riproposta poco più avanti. La formazione è stata curata da persone ad elevata competenza professionale, anche da componenti del team stesso, ed ha riscontrato un notevole interesse anche da parte dei media.

I corsi si ripeteranno con successo nel 2006, ed è proprio in quest’anno che si ha la svolta del Thunderstorm Team: Alberto Gobbi, Andrea Griffa, Pierluigi Randi e Gabriele Formentini, scrivono un libro intitolato “Temporali e Tornado” con la prefazione del colonnello Mario Giuliacci. Il libro riscuote un considerevole successo nel panorama meteo italiano e in poco tempo tutte le copie verranno esaurite: è la prima volta che nel panorama divulgativo meteorologico italiano si parla degli studi americani sui tornado e sullo stormchasing.
Nel Maggio 2009 verrà effettuata la ristampa che includerà notevoli migliorie rispetto alla prima edizione, sia dal punto di vista grafico che dei contenuti.

Nel 2007, sempre previa collaborazione ARPAV-Meteonetwork e Thunderstorm Team, viene organizzato un convegno di notevole spessore in quel di Abano Terme, presso il Teatro congressi “Pietro d'Abano”. Il convegno, denominato “Thunderstorms2007”, dura ben 5 giorni e vede la partecipazione autorevole di alcuni volti noti della meteorologia italiana, tra cui il colonnello Mario Giuliacci del Centro Epson Meteo di Milano, con il quale sarà sancita una preziosa collaborazione per il monitoraggio dei dati meteo nazionali.
L'evento, alla fine, conterà quasi 5.000 visitatori, registrando un rinnovato interesse da parte dei media. Nel 2008 si ripropone il corso, questa volta a Faenza (RA): anche tale iniziativa riscontra un notevole coinvolgimento da parte di persone di tutte le età e di varia estrazione sociale.

Nel Giugno 2009 i corsi vengono riorganizzati dal Thunderstorm Team e dall’amministratore delegato del Centro Epson Meteo dott. Verga presso il centro Epson medesimo con la partecipazione attiva del colonnello Mario Giuliacci e dott. Andrea Giuliacci: è in questa occasione che nasce Stormvention che si ripeterà anche nel settembre dell'anno 2010.

Attualmente, il team sta puntando su un sistema di monitoraggio on-line, chiamato Storm Report, dedicato prima di tutti al pubblico e poi a tutti coloro che hanno partecipato ai vari corsi di formazione e/o rivolto, comunque, agli appassionati di tali fenomeni che
frequentano quotidianamente il forum meteo di Meteonetwork.it. Il progetto prevede l'immissione di dati da parte degli osservatori (TTchasers) in un database del sito del Thunderstorm Team, in modo di avere un monitoraggio più completo ed attendibile a livello nazionale sui fenomeni temporaleschi di forte intensità.
Da un punto di vista organizzativo il TT vede un responsabile (Pierluigi Randi) e vari membri addetti alla sezione previsionale chiamati TT forecaster.

Responsabile:       Pierluigi Randi

Fondatori:             Andrea Griffa
                              Fabio Giordano
                              Alberto Gobbi
                              Marco Zucconi
                              Pierluigi Randi

TT forecaster:      Pierluigi Randi
                             Andrea Colombo
                             Andrea Chini
                             Francesco Dell’Orco
                             Gianluca Ferrari
                             Niccolò Ubalducci 
                             Dino Gasparetto

Stormreport        Giaime Salustro